NEWS
15 Apr '21
Evento web – La prevenzione delle malattie reumatiche
  • , , .
  • 15 Aprile 2021
  • giovedì @ 4:00 pm

Scarica la locandina   Per il ciclio “Scienza e Medicina”,  un nuovo incontro sul tema della prevenzione delle malattie reumatiche promosso da Hemove Onlus in modalità web. Interverranno: Leonardo Punzi, che parlerà di come evitare l’insorgenza delle malattie reumatiche; Davide Astorri, che esporrà come impedirne lo sviluppo in soggetti a […]

07 Mag '21
LA VACCINAZIONE ANTI-COVID19  NELLA MALATTIE REUMATOLOGICHE
Numerosi pazienti con malattie reumatologiche ci scrivono o ci chiamano per avere informazioni sulla vaccinazione contro il COVID19 ed in particolare se la loro malattia di base o la terapia che assumono per questa possono in qualche modo influenzare la risposta o provocare reazioni. Le domande sono d’attualità, in quanto alcuni pazienti sono stati chiamati o messi in lista per effettuare il vaccino. Per questa ragione, le principali società scientifiche internazionali si sono attivate per cercare di dare delle risposte soddisfacenti. Noi cerchiamo di offrire una sintesi delle principali linee guida.

Va innanzitutto chiarito che a tutt’oggi non sono stati fatti studi specifici su pazienti affetti da malattie  reumatologiche,  autoimmuni e non. Ma, data la frequenza di queste nella popolazione e il numero di pazienti ormai già vaccinati nel mondo, se ci fossero stati effetti indesiderati, essi sarebbero stati prontamente individuati. Come abbiamo detto altre volte, anche a proposito dei vaccini anti-influenzali, ricordiamo che il vaccino è la modalità migliore per combattere le infezioni. I vaccini anti-COVID19 attualmente disponibili in Italia sono quello della Pfizer e quello della Moderna. Entrambi adoperano una molecola genetica chiamata RNA messaggero (mRNA) che insegna alle cellule a creare una versione della proteina spike del coronavirus, stimolando l’organismo a produrre anticorpi che riconosceranno il virus impedendogli di infettarci. Si tratta di una nuova tecnologia che non utilizza (a differenza di altri vaccini tradizionali) virus attenuati  o morti o vivi per indurre la risposta anticorpale. Per cui si ritiene che queste nuove tecnologie siano più sicure per i pazienti affetti da malattie autoimmuni o che facciano uso di farmaci immunosoppressori. Ovviamente per loro valgono le stesse precauzioni od avvertenze se si è particolarmente allergici alle vaccinazioni. Inoltre, è certo che le conseguenze dell’infezione da virus sarebbero ben peggiori, sia a breve che a lunga distanza di tempo.

Questa è una domanda ricorrente che si pongono i nostri pazienti. I maggiori esperti internazionali sembrano escluderlo, vista la particolare tecnologia e la potentissima risposta anticorpale evocata. Comunque è bene che, dopo aver effettuato il vaccino nella sua forma più completa, ovvero con seconda dose come richiamo, si usino le stesse precauzioni di distanziamento ed uso della mascherina della popolazione generale.
Anche questo è sconsigliato, perché potrebbe riaccendere la malattia, che sarebbe una circostanza ben peggiore  di quella ipotetica di riduzione della risposta al vaccino.
Comunque, ci ripromettiamo di informarvi tempestivamente appena avremo notizie più aggiornate.

Prof. Leonardo Punzi,
Presidente Hemove Onlus, Referente Rete di Reumatologia Regione Veneto

UNO SGUARDO AI NOSTRI EVENTI
Martedì 22 settembre 2020 si è svolto in presenza il primo convegno Hemove sull’Osteoporosi, che ha riscosso un notevole interesse. Nella splendida cornice della Sala degli Angeli dell’Ospedale Civile di Venezia sono intervenuti i proff. Giannini e Rossini su prevenzione e terapia dell’osteoporosi. L’incontro si è poi concluso con una tavola rotonda che ha visto la partecipazione della dott.ssa Bernardi e dei dott. Bernardi e Mameli
L’IMPEGNO DI HEMOVE
Miglioriamo la vita di chi soffre di patologie reumatiche e muscolo-scheletriche
spine-2129816
Prevenzione
Nel nostro Paese ben poco è stato investito finora nella prevenzione, che invece rappresenta sempre più la modalità ottimale di approccio alle malattie reumatiche e muscolo-scheletriche…
Divulgazione scientifica
Educazione del paziente, formazione del personale, conoscenza delle modalità terapeutiche più appropriate e innovative: sono gli interventi di prevenzione più adeguati…
Supporto alla ricerca
Le malattie reumatiche e muscolo-scheletriche risultano ancora largamente sottovalutate e poco considerate sia in termini di investimenti sulla ricerca che di formazione universitaria…
SOCI SOSTENITORI DEI PROGETTI HEMOVE
ORE DI FORMAZIONE EROGATE
+
MALATTIE REUMATICHE E MUSCOLO-SCHELETRICHE
RAGAZZI COINVOLTI NELLA DIVULGAZIONE SCIENTIFICA
TESTIMONIANZE E RACCONTI
I NOSTRI VOLONTARI

I volontari HEMOVE aiutano a sensibilizzare la società sul tema delle malattie reumatiche e muscolo-scheletriche
e danno un aiuto concreto per migliorare la vita dei pazienti

Linda Nalotto

Reumatologa

Supervisore reumatologo
del Progetto Fibromialgia
Francesca Bezze

Paziente

Organizzatrice degli eventi

promozionali di Hemove

Erika Ferlito

Fisioterapista

Supervisore fisioterapista 

del Progetto Fibromialgia

Torna in cima